giovedì 29 aprile 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'A sun by rising set', nuovo disco dei THE VOID LAST STAND

Che la comunicazione sia essenziale e irrinunciabile è risaputo, ma talvolta in campo prog si trovano produzioni che, dal punto di vista della presentazione e della credibilità, sono a dir poco indisponenti. Ad esempio i The Void Last Stand. E non mi riferisco tanto al fatto che il loro album contenga due spropositate suite di mezz'ora ciascuna, quanto alla scelta di scrivere i testi nel booklet con caratteri più che minuscoli, mettendo a dura prova le diottrie di chiunque...

Grafica e parte, il debutto del quartetto tedesco - che nasce dalle ceneri dei The Void - si presenta con un'immagine alchemica che rimanda al visionario rock sinfonico degli Hermetic Science e due lunghe suite che rinviano all'immaginario del primo progressive. Un immaginario inesorabilmente legato all'atmosfera psichedelica e alle prime sperimentazioni rock-jazz e zappiane: i TLVS riescono benissimo nel creare eventi sonori cangianti e camaleontici, in un'ideale turbinio di suoni, temi e ritmi, urla belluine, canti gregoriani e mantra ipnotici.

I passaggi bruschi, le dinamiche, le ambientazioni spesso oscure e surreali sono figlie di un grande abbraccio tra Frank Zappa, i Gong e i Van Der Graaf, arrivando sino ad espressioni contemporanee come Sleepytime Gorilla Museum e Mars Volta. La struttura delle composizioni è ambiziosa e chiede uno sforzo notevole all'ascoltatore in termini di partecipazione, ma i ragazzi hanno stoffa e coraggio (anche nell'assolo di batteria, abolito nei dischi da almeno un trentennio...), elementi che al prog odierno servono dannatamente.

Idee valide e lisergiche, un'ottima tenuta di gruppo sia negli excursus più complicati che nei momenti di follia: al di là dell'autocompiacimento e di una vena pazzoide che talvolta diventa stucchevole, "A sun by rising set" è un gustoso debutto.

http://www.tvls.de

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3177)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...