sabato 8 maggio 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'Synopsis', il nuovo album dei Quasar Lux Symphoniae

Quasar Lux Symphoniae. Un nome importante, che scuote la memoria e la passione dei cultori del new prog nostrano. Attiva dal 1976, la formazione friulana nel 2006 ha voluto tributare un omaggio al proprio trentennale nel modo migliore: ideando un'opera celebrativa, che ripercorresse le tappe fondamentali della lunga carriera. Così Roberto Sgorlon e Paolo Paroni hanno cominciato a comporre qualcosa che potesse evocare la varietà stilistica del passato senza rinunciare alla ricerca di elementi nuovi.

E' nato così "Synopsis": benchè sia l'ultimo frutto del gruppo, è anche il modo ideale per entrare nel mondo QLS e comprenderne scrittura, caratteristiche, obiettivi. Non c'è la maestosa grandeur della rock-opera "Abraham" (a detta dello stesso Paroni la vetta compositiva dei QLS) ma di quel percorso restano vestigia più che dignitose, a partire dalla granitica overture di "Rhapsody and fugue". L'album è un concentrato di diverse atmosfere, con un nucleo basilare di rock sinfonico - adamantino e melodico come nella tradizione della band - che si adatta alle diverse esigenze espressive del progetto. Svettano pezzi di notevole intensità come "Arcano" e "Islemind", o l'ottima "Snake dream", bell'esempio di contaminazione hard/prog/AOR.

I nove anni che separano questo lavoro da "Mit" (uscito nel 2000) sono stati un lungo periodo di meditazione, grazie al quale i QLS hanno evitato di affrontare l'opera con autoreferenzialità: tuttavia ci sono dei punti deboli come le voci, poco incisive in un disco che invece ha un profilo palesemente "alto" (un esempio è "Oblivion"). Un sapore Banco/New Trolls/Orme, tanto per restare alla radice italiana, anima il disco che si chiude con la magniloquente "Moses": i QLS, schierati a settetto con due voci soliste, hanno una fisionomia da vera e propria orchestra rock.

Se questa è una delle grandi ambizioni dei compositori prog, ai QLS riesce molto bene, in un album concepito e realizzato con la consueta professionalità.

http://www.qlsprog.com

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3184)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...