martedì 11 maggio 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'Viva Belice', il nuovo album di Daddy Antogna y Los De Helio

Chi bazzica il rock in Argentina conosce sicuramente Hector Antogna. Meglio noto come "Daddy", visto che è uno dei padri del rock storico argentino, batterista con nomi del calibro di Ave Rock, Orion's Beethoven e molti altri. Dopo la sua assidua militanza negli anni '70 la folgorazione per il punk, la continuità negli anni '80, l'incidente, benchè sia stato più fortunato di Robert Wyatt. Grazie ad una costante terapia si è affrancato dalla sedia a rotelle e ha proseguito nella sua attività con una batteria adatta alle sue condizioni fisiche.

Il nuovo progetto di Daddy si chiama Los de Helio: con il batterista troviamo Nicolas Diab al basso, Fernando de la Vega (dai Las Orejas y La lengua) alla batteria gemella e l'ex-Reynols Alan Courtis alla chitarra. In Argentina parlare di tempi composti e irregolari equivale a parlare di Daddy Antogna e anche in "Viva Belice" il suo gruppo si trova a lavorare su ritmiche sperimentali ed irrequiete. L'accoppiata di due batteristi, la solidità del basso e l'apporto della coppia Gallardo e Levinson con violino, violoncello e altri strumenti rende l'album particolarmente eclettico.

Pungente e affilato, il rock strumentale degli Helios fila dritto senza particolari ostacoli e ha nel ruolo di punta i duelli tra la focosa chitarra di Diab e la doppia batteria: il trittico iniziale di brani ne è un'ottima prova (così la ricca "Al-Carreta"), con riferimenti fusion, funk, acid e prog un po' alla NeBeLNeST o Zaal. Sulla carta e ad un primo assaggio il progetto convince subito, ma già i successivi ascolti mostrano qualche crepa, sia nell'ispirazione che nel risultato definitivo. Si salvano le atmosfere ombrose e lunatiche di "Brazo largo" o gli scatti nervosi di "Colapsa".

Un laboratorio rock-jazz affascinato dal noise e dalla psichedelia moderna, per un disco che, uscito con la Cuneiform, avrebbe avuto sicuramente un'altra storia.

http://www.myspace.com/daddyantognahelio

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3186)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...