martedì 10 agosto 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'Magnete', il nuovo cd dei Mesmerico

Lo ammetto: mi ero sbagliato. Tutta colpa di un pregiudizio. Pensavo che anche questi Mesmerico fossero una delle ennesime "new sensations" dell'indie italiano, ovvero: due palle grandi così. Non avrei potuto tollerare un'altra sbrodolata di suoni depressi, melodie piatte, canzoni stracciamutande e voci finto-sofferenti alla Agnelli che romperebbero le scatole persino al Dalai Lama. Qui si respira un'altra aria: a volte mefitica ma nuova, almeno per l'Italia.

Mesmerico è un duo napoletano: chitarra e batteria senza emulare i White Stripes ma con lo sguardo lassù in Germania. I Neu! sono una delle influenze più evidenti nel songwriting dei Mesmerico, che propongono una ricetta avant-rock cara a Mike Patton e Mr. Bungle, ai Fantomas, agli splendidi L'Enfance Rouge. Basta prendere il delirio di "We live in the paradise", l'acuminato motorik di "Palazzi" o le scosse hardcore di "The king" per capire che i due fanno sul serio nel miscelare post-punk, teatro elettronico, math-rock e la gioia del noise.

Si lasciano ascoltare con piacere il rock destrutturato di "Silos", la ciclicità minimale di "Lagher", il punk jazz del dopobomba di "Rasoterra", i beat minacciosi ed esplosivi di "Dentro al Vesuvio", lo stoner isterico della title-track: tutto in equilibrio tra feeling e sperimentazione, grinta e cervelloticità, con radici ben piantate nel patrimonio di Melvins, Jesus Lizard et similia. Ovviamente non è tutt'oro quello che luccica: ai Mesmerico manca ancora il dono della sintesi, qualche sforbiciata in più avrebbe giovato all'opera.

Garantito da Giulio Favero del Teatro degli Orrori in veste di produttore, "Magnete" è un piacevole disco d'esordio, con qualche tocchino crimsoniano (vedi "Superponte verde") che non dispiacerà agli amanti prog. Errore ammesso, magno godimento, disco consigliato.

http://www.myspace.com/mesmerico

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3247)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...