lunedì 9 agosto 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'A sort of spasmic phlegm...', il nuovo cd dei Phased

Se proprio volete un'indicazione, prima di ascoltare andate a spulciare il booklet: "with love supreme from outer space"... Quell'outer space che dai tempi degli Hawkwind ha forgiato migliaia di bands - come accaduto per i riffoni di Tony Iommi, il romanticismo dei Genesis e il rock 'n' roll a tutta birra dei Motorhead - trova qui una nuova incarnazione.

I Phased sono un trio svizzero giunto al quarto album, per l'occasione coadiuvato da Scott Heller dell'Oresund Space Collective: "A sort of spasmic phlegm..." è il trionfo dello space-rock, tradotto però nella vulgata tanto cara a Electric Wizard e Ufomammut. Pesante, anche di più, ma dilatato e cosmico nelle atmosfere: sette brani che catturano e travolgono in un'apocalisse sonora.

Alla base di tutto, come nel 99% dei casi in questo campo, c'è il riff: plumbeo, ossessivo, agghiacciante, alleggerito solo da quell'intemperanza cosmica che apre il sound e lo rende aereo. "The osteopath" è il miglior esempio della combinazione rocciosa basso-chitarra e delle fughe nell'outer space, mentre il beat davisiano di "Rim shot to infinity" si prolunga nel tribale, contaminando persino il doom minaccioso di "Maelstrom".

Registrato e mixato in nove giorni, il disco sprigiona una space-jam ad alto tasso elettrico, che gli amanti del rock cosmico a tinte hard gradiranno sicuramente.

http://www.phased.ch

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3245)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...