lunedì 13 settembre 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'Distress signal code', il nuovo cd di Lüüp

Negli ultimi anni avere degli special guest nei propri dischi, specialmente se d'esordio, è diventata pratica frequente. Viene da chiedersi se senza l'ospite di lusso il disco sarebbe altrettanto valido... L'ex sassofonista dei Van Der Graaf David Jackson è uno dei più gettonati in tal senso (vedi NYX e Osanna) e il compositore Stelios Romaliadis, in arte Lüüp, non se lo è fatto sfuggire.

"Distress signal code" è il disco di debutto del musicista greco, che ha voluto condividere la sua progettualità sonora con un drappello di ospiti tra i quali Lisa Isaksson, Akis Boyatzis, Nikos Fokas e i Magnitophono. Una logica di gruppo che valorizza il lavoro di Stelios, dal taglio magico e visionario: basta un accenno dell'atmosfera evocativa e ciclica (quasi alla Dead Can Dance) di "Through your woods" e "From here" per capire la direzione del disco, che spazia tra progressive, folk, ambient, new age e minimalismo.

Le linee sovrapposte di flauto in "Faith in you" richiamano molto gli esperimenti di Theo Travis, nome al quale Lüüp si avvicina non poco, ma "Water" e "Urban legend" portano tutto a certo nu-jazz e all'art-rock sofisticato di No-Man, Centrozoon e Stefano Panunzi; la title-track e "Memories of the future" hanno un taglio visionario e "cinematografico", con interessante uso di samples vocali (es. di Karl Popper). Jackson è presente in tre brani, tra i quali spicca il duetto per flauto e sax della formidabile mini-suite "Sketches for Two Puppets": il pezzo riporta in auge l'antica potenza espressiva del progressive, "musica immaginifica" che prescinde dal linguaggio della parola per descrivere e incantare.

Più che un album, un flusso sonoro meditativo, sospeso e ammaliante. Nonostante alcune ingenuità (la tipica prolissità dei dischi d'esordio non manca...) e momenti di impersonalità, il progetto Lüüp è riuscito.

http://www.myspace.com/steliosromaliadis

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3271)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...