venerdì 24 settembre 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'Journey To Devotion', il nuovo cd dell'Orchestra Panica

C'è stato un frammento, una bolla temporale, una collisione spaziale di anime che ha cambiato il corso della storia rock e jazz, e soprattutto ha rivoluzionato la vita e gli ascolti di tanti cultori. Basta fare nomi come John Coltrane, Alice Coltrane, Pharoah Sanders, Carlos Santana, Robbie Basho, John McLaughlin, Leon Thomas, Manuel Gottsching. Veri illuminati che in un certo momento della loro storia sono diventati "canali" di una luce e una sapienza superiore. E' a questo movimento - probabilmente mai nato, dissoltosi con la consegna a pochi eletti di dischi trasudanti spiritualità - che si accosta l'Orchestra Panica.

Si tratta di un nuovo progetto sorto dalla mente di Luca Vicenzi, fautore del purtroppo disciolto Zita Ensemble, una delle più intriganti formazioni di ricerca sorte negli ultimi anni. Con la collaborazione più assidua del tastierista Francesco Agostoni e la presenza di diversi ospiti, Vicenzi ha preso la matrice lisergica e minimale di Zita e ha plasmato un suono che è esperienza, oracolo, un viaggio verso la devozione. Così va interpretato il disco dell'Orchestra: un'occasione di ascolto, più che di consumo musicale; un'occasione di lettura di se stessi, con un album che non si propone come colonna sonora di qualcos'altro, ma come momento di contemplazione.

Un lotto di lunghi brani dall'attitudine minimalista ma, nella logica che fu della Kosmische Musik, la costante sovrapposizione di linee diventa non solo un flusso ipnotico ma anche un respiro orchestrale, mai separato da un'impronta rock, come accade in "Tappeti cellulari" e nella teoria di rifrazioni di "Tangenziali". "Parco" è il momento più emblematico del disco: la costante attesa, la tensione lenta e inesorabile, l'assenza di una direzione come accadeva negli esperimenti circolari del Miles Davis elettrico, un brano psichedelico come non si ascoltava da anni.

Una delle più belle e intense uscite del 2010 italiano: un'esperienza luminosa e, appunto, panica.

http://www.lizardrecords.it

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...