mercoledì 8 settembre 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'L'altra metà del cielo', il nuovo cd di Michele Pachera

Michele Pachera aveva un desiderio: fondere i due generi musicali da lui più amati, ovvero progressive-rock e jazz, e pubblicare un disco con questo esperimento. "L'altra metà del cielo" è il coronamento di questo sogno: l'incontro tra le due aree musicali ha come elemento comune la libertà e la fluidità delle atmosfere, e Pachera già dalla "Ouverture" mostra il suo peculiare approccio compositivo.

Immaginate una miscela con l'art-rock alla maniera del primo Steve Hackett, il clima sornione e morbido degli Hatfield And The North, il rock romantico di Genesis e Orme, la dimensione rilassata e sofisticata di certe produzioni GRP. Pachera elabora arrangiamenti intriganti che dosano per bene il chitarrismo tipico del rock sinfonico con abbellimenti di tastiere e un vibrafono che rimanda più a Gary Burton che ai Gentle Giant, ad un Marc Wagnon meno funambolico e più essenziale.

La collaborazione con il bassista Ivano Cordioli e il chitarrista Luca Venturi rende il progetto qualcosa di meno freddo di una one-man band, anche se si intuisce quanto il trio abbia ancora bisogno di amalgamare e lavorare per ottenere il giusto feeling. Il delicato piglio rock di "Annamaria", la fusion-prog di "La parte migliore", le dinamiche cangianti di "Rinaldo" e della title-track sono tra i momenti più interessanti di questo lavoro, in attesa di un passo ulteriore, sperando che sia messo a fuoco con maggiore determinazione.

http://www.myspace.com/michelepachera

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3265)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...