lunedì 27 settembre 2010

Chi va con lo Zoppo... legge Tull of Wonder!

TULL OF WONDER
Visioni e fantasie nel segno dei Jethro Tull


A cura dei fans italiani - 2010




Il rapporto tra l'Italia e i Jethro Tull ha qualcosa di speciale, di magico, soprattutto di ininterrotto e costante. Dai tempi dei primi concerti italiani di Ian Anderson nel 1971, i fans tricolore hanno costantemente dimostrato un affetto immutabile, anche nei momenti di maggiore difficiltà e scarsa ispirazione della celebre band. Il fans club Itullians è noto per le numerose iniziative e i fans italiani rinnovano il loro amore con questo interessante volumetto dedicato all'immagine dei Tull.

Glauco Cartocci (che ricordiamo per le piacevoli pubblicazioni con Aereostella), l'iperattivo prog-blogger Athos Enrile e un manipolo di appassionati hanno recuperato vecchie e nuove foto dei Jethro Tull e le hanno "incastonate" nel logo JT: in questo modo ciò che vediamo è una sequela di rielaborazioni grafiche che mostrano la lunga storia dei Tull.

Ovviamente quando si parla della formazione il riferimento visivo immediato è quello del flauto di Ian, ma non mancano immagini di Barre e Hammond-Hammond, Bunker e Abrahams, persino l'agronomo che ha dato il nome al gruppo e anche Dave Pegg e Doane Perry. Gli ultimi due sono coinvolti anche nella prefazione e la suggestione di Doane - "Un'immagine vale più di mille parole" - è la giusta chiave di lettura del libretto.

http://www.itullians.com

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Sections&file=index&req=viewarticle&artid=820&page=1)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...