mercoledì 8 settembre 2010

Chi va con lo Zoppo... non perde We love Lelio: omaggio a Lelio Luttazzi!

MERCOLEDI 29 SETTEMBRE 2010

Alla FNAC di Napoli

WE LOVE LELIO! Omaggio a Lelio Luttazzi

Un tributo ad uno dei protagonisti più amati della musica e dello spettacolo

italiano, scomparso lo scorso luglio: a rendere omaggio a Luttazzi saranno

il pianoforte e la voce di LORENZO HENGELLER

L'eleganza, il talento al servizio dell'entertainment, l'urlo gentile di "hit parade!", l'amore per il pianoforte e per il jazz americano, la RAI degli anni d'oro, i duetti con Mina o Raffaella Carrà, la sua Trieste: a LELIO LUTTAZZI, autentico 'signore' dello spettacolo e della scena musicale italiana, il mediastore FNAC di Napoli dedica un pomeriggio di racconti e performance d'autore, intitolato WE LOVE LELIO!

MERCOLEDI 29 SETTEMBRE 2010 (ore 18.00) sul palco del forum FNAC, il pianoforte e la voce di Lorenzo Hengeller renderanno omaggio a Luttazzi e alla sua musica, nel segno di quell'ideale percorso musicale intrapreso dal cantautore napoletano con i suoi due ultimi album, Il Giovanotto Matto e Canzoniere Minimo Leggero, entrambi su etichetta Polosud Records.

Nel corso di WE LOVE LELIO!, Hengeller eseguirà alcuni tra i brani-chiave della carriera di Lelio Luttazzi, da Legata ad uno scoglio a Canto anche se sono stonato, da Il giovanotto matto a Nostalgia per la musica, da L’unica donna a El can de Trieste

Nato da un'idea del produttore Ninni Pascale e dello stesso Hengeller (www.lorenzohengeller.it), il pomeriggio dedicato al musicista triestino scomparso lo scorso luglio vedrà la presenza del giornalista Michelangelo Iossa.

Napoletano, già Premio Carosone 2007, Lorenzo Hengeller vanta un’ampia carriera-live e una discografia estremamente interessante: risale al 2004 il suo primo album: Parlami Mariú... ma non d'amore!, inevitabilmente dedicato ad autori come Neri, Bixio e De Sica e che spinge Stefano Bollani ad affermare che “Lorenzo rivitalizza le canzoni dell’epoca di sua/nostra nonna con un occhio affettuoso e l’altro ironico, senza indulgere in quella retorica che purtroppo é il tratto distintivo di quasi tutti quelli che si avvicinano al passato della musica leggera italiana”.

Nel 2006 pubblica l’album Il giovanotto matto (Polosud Records | distribuzione Lucky Planets), un lavoro dalla calda matrice swing che rende omaggio a Lelio Lutazzi, appunto, ma anche a Gorni Kramer e Renato Carosone. Da segnalare sono i suoi live dagli studi RAI di via Asiago nel programma “La stanza della musica” di Radio3 Suite e l’esibizione negli studi romani di Canale 5 per il talk-show Buon Pomeriggio con Maurizio Costanzo. Nello stesso anno, Hengeller è ospite del programma-cult Viva Radio2 con Fiorello e Marco Baldini a Via Asiago (Roma) insieme all’attrice Luciana Littizzetto.

Nel 2010 la Polosud Records pubblica Canzoniere Minimo Leggero, recentissimo capitolo discografico firmato dal pianista napoletano: al disco hanno collaborato - tra gli altri - Stefano Bollani e Gianluca Guidi. Quindici canzoni che descrivono, con sagace ironia, personaggi e situazioni con la vitalità leggera e colta del jazz e l’ispirazione di Carosone, Kramer, Quartetto Cetra e – naturalmente – di Lelio Luttazzi!

MERCOLEDÍ 29 SETTEMBRE 2010 - ORE 18:00

"WE LOVE LELIO!"

OMAGGIO A LELIO LUTTAZZI

FNAC, VIA LUCA GIORDANO 59, NAPOLI

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...