martedì 19 ottobre 2010

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'The Great Prophecy Of A Small Man', il nuovo cd dei Modest Midget

Si presentano bene i Modest Midget, formazione transnazionale, nata in Olanda ma guidata dall'israeliano/argentino Lionel Ziblat. E si presentano con un'ironia insolita, inconsueta per un gruppo progressive, laddove si definiscono "the band you never waited for"... Tuttavia il progressive è solo una parte del multiforme songwriting dei MM, che nel nuovo lavoro "The great prophecy of a small man" propongono un pout-pourri di riferimenti ed espressioni.

"L'anello mancante tra Beatles e Zappa", ha scritto qualcuno, e in sintesi il disco d'esordio si muove proprio in questa duplice direzione, ovvero la struttura della pop-song e il gusto per il paradosso, per l'imprevisto, per la deviazione. Ma in mezzo c'è - e pure tanto - il new progressive. Tuttavia un disco prog mai si aprirebbe con il riff ficcante di "Contemporary ache", una rock song un po' alla Kinks, in un pastiche che è la cifra stilistica forte della band. E nello stesso album c'è un brano di art-rock melodico alla Moon Safari come "Coffee from yesterday", la ballatona mccartneyana "Baby", il rock-jazz dai sapori tzigani di "Evolution".

In linea di massima i MM preferiscono song veloci, succinte, sintetiche, ma disponibili alla sperimentazione, tra pop e sound canterburyano alla Caravan: dai coretti zuccherosi di "Troubles in heaven" agli arabeschi acustici di "Back from my trip", dal poliedrico prog swingante di "Jorge knows..." fino al gioiellino power pop (ma con una scrittura sofisticata che innalza la band dalla media dei colleghi) di "Here I go". Il difetto principale del progetto è nella voce, non del tutto convinta e convincente in un contesto dichiaratamente cantabile, e in quell'atmosfera saggiamente contaminata ma ancora irrisolta.

Benchè il loro debutto sia ancora incompiuto, i Modest Midget si smarcano da tante proposte del Nord Europa per eclettismo e varietà. Un ottimo inizio.

http://www.modestmidget.com

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3298)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...