giovedì 24 marzo 2011

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'I compagni di Baal', il nuovo album dell'Impero delle Ombre

1969. Due anni prima del boom esoterico del "Segno del comando", il trionfo televisivo di Daniele D'Anza e Giuseppe D'Agata, uno sceneggiato colpiva l'immaginazione degli italiani, scatenando paure e visioni: "I compagni di Baal". A differenza del progetto interpretato da Ugo Pagliai, completamente italiano nella produzione e nella location, "I compagni di Baal" aveva origine francese: scritto e diretto da Pierre Prèvert, interpretato da Jean Martin, Jacques Champreux e Raymond Bussières, fu uno sceneggiato di grande successo, grazie al mix di occultismo, thriller e avventura.

A 42 anni di distanza una band italiana riallaccia un legame con quella produzione, proprio come i genovesi Segno del Comando fecero con lo sceneggiato di D'Agata. Parliamo dell'Impero delle Ombre: una formazione pugliese che qualche anno fa, con un disco d'esordio a cavallo tra hard, dark, psichedelia e progressive, diede buone impressioni. Con il nuovo disco, evidentemente legato ad un obbligato intreccio narrativo, l'Impero dà spazio ad un'interpretazione più ampia e personale della tradizione hard-prog.

Senza abbandonare la direzione hard - il riff è sempre il nucleo genetico dei pezzi, ad es. "Divoratori della notte" - l'Impero prova a variare: alcuni episodi ("Ballata per Liliana" o "la caduta del conte St. Germain") sono ancora troppo ingenui ma altri come "Diogene" e l'irruenta "Cosmochronos" mostrano la ferma volontà di espandere il prevedibile heavy rock. Con i fratelli Cardellino troviamo anche Oleg Smirnoff, tastierista dei Death SS, che conferisce all'album un ventaglio di colori più plumbei ma anche un bel groove, ad es. in "L'oscura persecuzione".

Il ritorno dell'Impero delle Ombre farà felici i cultori dell'hard/doom più eclettico: intrigante come concept album, conserva tuttavia alcune ingenuità del genere che pesano sul risultato finale.

http://www.limperodelleombre.it


(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3406)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...