lunedì 11 aprile 2011

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'A_Live', il live album del Picchio Dal Pozzo

Celebrare Orme, Area, PFM e Banco è cosa buona e giusta, sono le colonne di un movimento che ha reso grande la musica italiana anche all'estero. Ma è anche giusto - se non doveroso - premiare un nome come il Picchio Dal Pozzo, che ha interpretato, solitario e sardonico, lo spirito proveniente da Canterbury. Indubbiamente lo ha fatto con delle "colpe": l'essere arrivato troppo tardi (non solo rispetto ai segnali lanciati da Wyatt, Allen e Sinclair), l'essersi mosso con un atteggiamento talmente sopra le righe da non essere neanche in linea con quanto faranno gli Skiantos - con successo - di lì a poco.

La celebrazione del PDP è tutta postuma, è probabilmente accadrà lo stesso per un'intrigante operazione patrocinata dalla Altrock: l'attiva label milanese è l'ideale sedes materiae per un incontro tra vecchio e nuovo rock di frontiera italiano, per la liaison tra il Picchio e gli Yugen, una delle realtà europee più blasonate nel campo del Rock In Opposition. Le due formazioni, pur avendo storie, esperienza, tempi e modi diversi, hanno in comune una vicenda artistica fuori da convenzioni e prevedibili risultati, e un approccio alla composizione e al concerto decisamente non conformista.

Il punto d'incontro non poteva che essere il "canzoniere alternativo" del PDP, in particolare il primo, delizioso album: in chiusura dell'Altrock Festival 2008, Genova e Milano si sono date appuntamento sul palco per un happening memorabile. Picchio e Yugen sono diventati una piccola orchestra rock-jazz, ottima interprete di pezzi come "Cocomelastico", "Off" e "Adriatico", da citare come esempio di una perfetta alternanza di tempi, atmosfere e colori diversi, con una gestione delle dinamiche da manuale. "Il presidente" è ancora oggi un vero e proprio manifesto del miglior Rock In Opposition e l'inedito "Lindbergh" - riscoperto casualmente e risalente alla collaborazione con gli Stormy Six - è un'autentica chicca.

Oltre che live-album eccellente, "A_Live" deve essere additato come buon esempio di collaborazione: invece di limitarsi a partecipare come special guest/specchietti per le allodole, i grandi vecchi del nostro prog farebbero bene a lavorare con le nuove leve in questo modo.

http://www.picchiodalpozzo.com

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3417)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...