venerdì 10 giugno 2011

Chi va con lo Zoppo... legge il commento di Franco Zanetti a AMORE, LIBERTA' E CENSURA: IL 1971 DI LUCIO BATTISTI

Segnalo con piacere un'altra recensione che il mio nuovo libro AMORE, LIBERTA' E CENSURA - IL 1971 DI LUCIO BATTISTI (ed. Aereostella) ha ricevuto.
L'autore è una delle maggiori firme del nostro giornalismo musicale, nonchè noto cultore battistiano, ovvero Franco Zanetti, che ha commentato il mio testo su Rockol.

Recensione leggibile qui:
http://www.rockol.it/libri.php?idlibro=713

O qui:

Ormai è un sottogenere, quello che racconta la storia di un album: ne ho già scritto in occasione di altre uscite, e lo faccio sempre volentieri soprattutto quando – come in questo caso – il lavoro è meritorio. Al terzo libro (gli altri erano “Premiata Forneria Marconi 1971-2006” e “La musica dei Lingalad”), Donato Zoppo affronta il tema di uno dei dischi forse meno noti e certamente più interessanti di Lucio Battisti, “Amore e non amore”, allargando l’indagine a tutto l’anno di attività del cantautore reatino (il sottotitolo del libro recita infatti “Il 1971 di Lucio Battisti”).

Quando la competenza è ampia e profonda, il rischio è sempre quello di slittare nella pignoleria e nel completismo; Zoppo evita con eleganza il pericolo grazie a una scrittura fluida e narrativa, certo fitta di informazioni e di notazioni ma al tempo stesso leggibile e gradevole. Intorno al “core”, al nocciolo del libro, Zoppo non resiste alla tentazione di aggiungere una lunga premessa che parte dagli inizi di Battisti: storia già raccontata mille volte, qui non essenziale tuttavia trattata con esemplare sintesi e completezza. Se c’è qualche sbavatura, la si rintraccia nel capitolo sulla censura: trenta pagine che, se asciugate all’essenziale (cioè sgravate delle pagine da 215 a 231, che rifanno la storia della censura radiotelevisiva), ne avrebbero tratto giovamento.

Il corredo di note è ampio e puntuale, così come sono dettagliate la discografia e la bibliografia; Zoppo ci consegna dunque un saggio pregevole, che si guadagna un posto di rilievo nell’ampia – e non sempre altrettanto pregevole - saggistica su Lucio Battisti.
(Franco Zanetti)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...