sabato 2 luglio 2011

Chi va con lo Zoppo... legge Molecole n. 5: 'Vitologic' di ERNESTO VITOLO

Ernesto Vitolo è la dimostrazione che tra arte e vita non c'è differenza: la simpatia e la carica dell'uomo diventano musica spumeggiante e piena di vitalità. Ernesto lo ha dimostrato in anni di carriera - dalle collaborazioni con Tony Esposito e Pino Daniele fino al recente exploit in "Prog Explosion" dei redivivi Saint Just - e anche nella propria produzione solista.

A cinque anni di distanza dal precedente lp "Vintage Hands", Ernesto torna con "Vitologic", una sorta di antologia live divisa in due: la prima parte è dedicata al progetto Mediterranean JAzzROck 4tet, la seconda allo Hammond Duo. Il quartetto mediterraneo propone un rock-jazz elegante, variopinto, che in "City code" e "Pfunk" lambisce il funk e in "Lambadina" (autentico manifesto programmatigo cel gruppo) certi sapori latini alla Return To Forever. Nei momenti più piccanti e dinamici il gruppo funziona bene, ma in "Fuse on" e "Piano & Bit" (che ricorda certe cose degli Area senza Stratos dei primi anni '80) c'è un legame fusion che appesantisce il tutto. Hammond Duo, con la voce di Anna Gaia Mariella, è un tentativo di unire il soul dell'organo con la tecnologia: se si evita di essere schizzinosi sui suoni digitali, le cover di "All blues" e "Humpty dumpty" sono riuscite e gustose.

Nonostante alcuni momenti vuoti, "Vitologic" è un album effervescente e ben suonato.

http://www.ernestovitolo.com

D.Z.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...