venerdì 28 ottobre 2011

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'Collision', il nuovo Ep dei VOID GENERATOR

Contrariamente ai numerosi emuli internazionali di Hawkwind e Ozric Tentacles, la parabola dei Void generator segue percorsi più originali e imprevedibili. La band romana, guidata dal polistrumentista Gianmarco Iantaffi, con il nuovo EP "Collision" aggiunge un tassello significativo al proprio percorso, fatto di connessioni con il progressive, la psichedelia pesante altrimenti targata come stoner, l'elettronica tedesca e certo weird folk.

Un esempio perfetto di questa inclinazione sincretica è "Stretched sunlight": sedici minuti e mezzo di free rock ad alta densità, una succulenta jam che passa dal Santana mistico alle dirompenti evoluzioni dei Phish. Rispetto a band che si muovono nella stessa corrente, il segreto dei Void sta nella varietà strumentale e nella capacità di rendere intensa e coinvolgente l'improvvisazione, senza momenti di noia e stanchezza. "Collision" è della stessa pasta anche se meno eclettica, e conferma il talento di questa space orchestra

(Recensione apparsa su: http://www.movimentiprog.net/modules.php?op=modload&name=Recensioni&file=view&id=3475)

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...