mercoledì 25 gennaio 2012

Chi va con lo Zoppo... legge MOLECOLE n. 18: 'Mr. Thomas's Travelogue Fantastic' dei Thomas

Terra di vini, di acqua bollente, di farinate e formaggette, Acqui Terme è una delle piccole grandi realtà musicali italiane. Basta citare Knot Tolouse, Madrigali Madri e Yo Yo Mundi per avere un'idea della qualità artistica delle formazioni spuntate dal piccolo centro dell'alto Monferrato. Ultimi in ordine cronologico sono i Thomas, balzati all'attenzione con un album d'esordio uscito a dieci anni dalla loro costituzione.

Mr. Thomas's Travelogue Fantastic cambia rotta rispetto a quanto ascoltato dalle band acquesi negli ultimi tempi. A differenza di Tomakin, Deimos e Nonostante Clizia, i Thomas puntano al funk: un linguaggio che declinano in modi assolutamente diversi, agganciandolo al rock, alla disco music, al pop radiofonico, all'acid jazz, offrendo così un album assai eterogeneo ma piacevole.

Certo a fronte di una tavolozza così ampia e policromatica è difficile rintracciare un dato personale netto e distinto (soprattutto negli exploit dance), però pezzi come Freakin' Monsters, Hey e 43 Sunsets graffiano e catturano, offrendo un aggiornamento del funk-rock credibile e convincente. Da seguire con attenzione, possibilmente sculettando.

http://www.thomastheband.com

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...