martedì 10 aprile 2012

Chi va con lo Zoppo... segue lo spettacolo di Giulio Casale 'La febbre'

GIULIO CASALE
 
 
DA GIOVEDÌ 12 AL 29 APRILE AL TEATRO LITTA DI MILANO
 
CON LO SPETTACOLO DI PROSA CANTATA
 
“LA FEBBRE”
 
Da giovedì 12 al 29 aprile per dodici sere (12-13-14-15-19-20-21-22-26-27-28-29) il cantautore, autore e attore GIULIO CASALE andrà in scena al Teatro Litta di Milano (Corso Magenta, 24) con “LA FEBBRE”: spettacolo di prosa cantata incentrato su monologhi originali scritti per l’occasione e brani del suo nuovo disco di inediti “Dalla parte del torto(il secondo singolo estratto dall’album, in rotazione radiofonica da venerdì scorso, è “Apritemi”, scaricabile al seguente link http://dl.dropbox.com/u/25181547/03%20Apritemi.zip).
 
“LA FEBBRE” affronta il tema dei disagi sociali raccontando di vite ed esistenze di uomini e donne, dando voce a presenze silenziose intorno a noi. Per farlo gli autori si sono avvalsi anche della collaborazione degli operatori dell’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Milano (www.comune.milano.it), testimoni in prima linea di storie e vicende di questa umanità nascosta.
“Contribuire alla scrittura dei testi di questo spettacolo – spiega l’assessore Pierfrancesco Majorino –  è stato per noi un momento di grande soddisfazione, un riconoscimento nuovo e diverso rivolto ai nostri operatori ogni giorno vicini a chi è in difficoltà nella nostra città. Un’esperienza significativa e coinvolgente che, grazie a questa rappresentazione, potrà essere condivisa con molte altre persone”.
 
Dal giovedì al sabato (12-13-14-19-20-21-26-27-28 aprile) l’inizio dello spettacolo sarà alle ore 21.00, la domenica (15-22-29 aprile) alle ore 16.30. Il costo del biglietto (posto unico) è di 15,00 euro (infoline: 02 86454545 - promozione@teatrolitta.it  - http://www.teatrolitta.it).
 
Ad accompagnare Giulio Casale sul palco del Teatro Litta sarà una band formata da Giovanni Ferrario (basso elettrico e produttore artistico dell’album “Dalla parte del torto”), Lorenzo Corti (chitarre elettriche), Pier Ballarin (tastiere e campioni) e Nicola “Accio” Ghedin (batteria e campioni).
 
L’allestimento scenico e le luci sono curate da Lucio Diana e il suono da Marco Tagliola e Marco Posocco, mentre la regia dello spettacolo è affidata a Francesca Bartellini che racconta: “ Un incontro artistico, questo tra Casale e me, molto intenso. Il nostro spettacolo nasce da una sintonia di intenzioni e visioni che passa dalla parola al canto e dal canto alla parola in un viaggio che ci ha marcato entrambi ”.
 
 

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...