sabato 14 aprile 2012

Chi va con lo Zoppo... segue Zodiaco Elettrico: Aidoru performs Stockhausen

Zodiaco Elettrico

Aidoru performs Karlheinz Stockhausen's Tierkreis

 
È la prima volta che il celebre Tierkreis di Karlheinz Stockhausen viene riproposto in chiave rock. La sfida raccolta dagli Aidoru non consiste nella semplice rilettura dell'opera, ma ha un valore aggiunto soprattutto come tentativo di dialogo costruttivo tra il mondo della musica “colta” e quello della musica “popular”.

Le ragioni del progetto sono efficacemente spiegate nelle parole degli Aidoru:

“Abbiamo scelto di lavorare sulle melodie di Tierkreis perché hanno un sapore celeste e sospeso, sono libere ed estasianti, e perché l'opera concede molta libertà interpretativa.
Tierkreis è costituito da dodici canti legati in maniera mistica ed esoterica ai dodici segni zodiacali, composizioni che affidano a chi se ne fa interprete il compito di stabilire il luogo emotivo in cui condurre l'opera. Così abbiamo preso le partiture e rielaborate secondo il nostro stile, senza la preoccupazione di violare qualcosa di "sacro", ma con la simpatica "presunzione" che forse anche Karlheinz Stockhausen avrebbe potuto gradire questo piccolo esperimento di contaminazione.
Stiamo sul palco come un vero e proprio quartetto acustico, un quartetto d'archi, anche se teniamo in mano strumenti elettrici e la nostra fonte sonora rimangono gli amplificatori. Non c’è però un'amplificazione generale come in un normale concerto rock, così s'esplorano diversi livelli acustici con questo anomalo quartetto, i cui musicisti sono in relazione l'uno con l'altro solamente grazie all'utilizzo della propria fonte sonora diretta e del proprio “gesto musicale”. Infine, c'è in questa reinterpretazione la volontà di congiunzione tra due mondi, quello della musica classica contemporanea e quello del rock, che troppo spesso vivono una lontananza costretta.”
ZODIACO ELETTRICO Aidoru performs Karlheinz Stockhausen's Tierkreis non è soltanto un disco, ma è abbinato a un libro che ne accompagna l'ascolto e facilita l'esplorazione di questi territori musicali apparentemente distanti.
IL CD
Il Tierkreis (in tedesco Zodiaco), formato da 12 melodie ognuna rappresentante un segno zodiacale, è forse la composizione più famosa di Stockhausen. Scritte originariamente per carillon come parte di un'opera teatrale per bambini (Musik im Bauch), le melodie del Tierkreis costituiscono un lavoro autonomo che può essere interpretato da qualsiasi strumento.
Infatti, dalla data della sua composizione (1974/75) a oggi, sono stati tantissimi gli ensemble, i musicisti e le orchestre che si sono cimentati nella propria versione di Tierkreis, ma è la prima volta che la composizione viene riletta da un gruppo rock.
Il progetto di Zodiaco Elettrico nasce con la volontà di abbinare l'organico degli Aidoru, composto da strumenti provenienti dall'ambito rock, a un repertorio legato alla musica “colta”, nel tentativo di gettare un ponte tra i due mondi.
Tracklist:
01 Capricorn
02 Aquarius
03 Pisces
04 Aries
05 Taurus
06 Gemini
07 Cancer
08 Leo
09 Virgo
10 Libra
11 Scorpio
12 Sagittarius
13 Capricorn (reprise)
Il LIBRO
Accompagnano il disco alcuni scritti teorici e analitici di musicologi, studiosi e giornalisti, che prendono come pretesto l'esecuzione del Tierkreis da parte degli Aidoru per affrontare alcuni temi riguardanti lo stato della ricerca nella musica di oggi.
Ha ancora senso parlare di generi musicali?
Qual è il livello di contaminazione tra la musica “colta” e l'altra musica?

Scritti di: Paolo Bellipanni (caporedattore Rockline), Luigi Ceccarelli (compositore), Giacomo d'Alelio (giornalista Liberazione), Roberto Fabbi (curatore artistico APERTO Festival, Fondazione I Teatri/Reggio Emilia), Claudia Galal (giornalista musicale), Dario Giovannini (Aidoru), Stefano Lombardi Vallauri (musicologo e docente IULM, Milano), Fabio Strada (redattore di Allaboutjazz).
 
 
ZODIACO ELETTRICO
Aidoru performs Karlheinz Stockhausen's Tierkreis
collana Interno4 Records
formato: cd + libro
prezzo: euro 15,90
ISBN: 978.88.89035.63.4


 
Il progetto Zodiaco Elettrico esiste oltre i confini della musica registrata e vive nella dimensione live come esperienza intensa ed emozionante: gli Aidoru occupano lo spazio scenico come un quartetto d'archi, ma le voci dei loro strumenti elettrici arrivano dagli amplificatori.
In alcune occasioni speciali il live di Zodiaco Elettrico diventa un vero e proprio momento dedicato all’ascolto grazie all'ausilio delle parole e della presenza scenica di Luigi Lombardi Vallauri. È così che il concerto trova la sua forma più completa. Le melodie mistiche e misteriose di Stockhausen eseguite con slancio dagli Aidoru, tradotte in una sonorità elettrica moderna, si dipanano e intersecano ai voli di pensiero di Lombardi Vallauri che attraverso la sua analisi contemplativa ci svelerà l'arco celeste nella sua meraviglia estetica ma anche e soprattutto l'uomo, esaltato nel suo tendere all'infinito e all'elevazione spirituale.
Uno spettacolo all'insegna del rapporto misterioso fra musica, filosofia, paesaggio e astrologia: un'intersezione continua di strutture, rette e segmenti logici, un rapporto simbiotico e complementare che ti trasporta all’interno della dimensione più completa e onirica dell’ascolto.
Gli Aidoru porteranno Zodiaco Elettrico dal vivo sul palco di Elita Festival, il 21 aprile a Milano presso il Teatro Franco Parenti (ore 21:30, ingresso gratuito).

Gli Aidoru sono:
Mirko Abbondanza basso
Michele Bertoni chitarra, basso, tastiera, percussioni
Dario Giovannini chitarra
Diego Sapignoli batteria, percussioni, campionamenti, glockenspiel

Il blog ufficiale di Zodiaco elettrico: 
http://zodiacoelettrico.wordpress.com/ Aidoru sul web:
www.aidoru.org
www.aidoruassociazione.com

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...