mercoledì 20 giugno 2012

Chi va con lo Zoppo... partecipa al FontanonEstate 2012

FontanonEstate 2012 - XVII edizione

Dal 22 giugno al 9 settembre 2012

Giardino della Fontana dell’Acqua Paola al Gianicolo
via Garibaldi 30 – ROMA


La Cultura non va mai in vacanza e a Roma torna puntuale nel meraviglioso giardino barocco della mostra dell’Acqua Paola (il Fontanone del Gianicolo) presentandosi, nelle sue poliedriche sfaccettature, all’interno di un cartellone, il più lungo dell’Estate Romana, che debutterà in occasione della Festa Europea della Musica, per prolungarsi fino alla seconda settimana di settembre.

Torna infatti per il diciassettesimo anno consecutivo, FontanonEstate, una rassegna dedicata a teatro e musica di qualità ideata e promossa dall’Associazione Teatro Studio, con la direzione artistica di Enzo Aronica, Riccardo Barbera e Roberto Della Casa.

Nel folto cartellone della stagione 2012 è stato pensato un giusto equilibrio tra classico e sperimentale, in un programma ricco di tematiche attuali e alternate atmosfere di spensieratezza e meditazione critica.

I capolavori e personaggi della letteratura sono protagonisti, rivisitati, di una serie di “mise en espace” che vanno dal De Rerum Natura – Altri frammenti di Lucrezio Caro con il grande Roberto Herlitzka al Pirandello di O di uno o di nessuno, adattato e diretto da Claudio Boccaccini, al sempre pirandelliano Serafino Gubbio, operatore reinventato da Giancarlo Fares.
La produzione letteraria di un nostro significativo autore contemporaneo, Alessandro Baricco, sarà presente con quelli che sono forse i suoi titoli più famosi: Novecento, interpretato da Antonello Avallone, e Oceano Mare, per la prima volta portato a teatro appositamente per FontanonEstate dalla regia di Enzo Aronica per l’interpretazione degli attori di Teatro Studio e con Antonio Salines. Quest’ultimo è presente in cartellone anche con Il Gobbo di Notre Dame, mentre Quer Pasticciaccio… di Carlo Emilio Gadda è l’occasione per Massimo Popolizio di essere attore-narratore del celebre episodio “Il ritrovamento del cadavere”. Ancora grande letteratura nell’excursus sui grandi eroi, da Euripide a Melville passando per Collodi, Dumas, Hauden, Kipling e Lawrence pensato e interpretato da Paolo Bonacelli con Bruno Crucitti in Capitani Coraggiosi, mentre l’uomo ridotto ad infimi livelli è il personaggio raccontato da Giancarlo Ratti e ispirato a due opere di Majakovskij.

La drammaturgia contemporanea si districa tra autori nostrani e internazionali la cui felice penna creativa ha ispirato storie di profonda drammaticità o di arguzia ironica. Tra gli eletti, Nick Hornby (Non buttiamoci giù, con Luciano Roman), il duo Stefano Benni e Cinzia Villari (Cibami, con Tiziana Foschi), Piergiorgio Welby (Ocean Terminal con Emanuele Vezzoli), Giacomo Ciarrapico e Mattia Torre (Problemi), Sarah Kane (4:48 Psychosis con Elena Arvigo), Bohumil Hrabal (Ho servito il re d’Inghilterra con Jacob Olesen) e Mauro Santopietro (RAEP Racconto del presente).

La comicità – garbata o esilarante ma mai volgare e irriverente – è la protagonista del recital dell’one man show Gianfranco Phino e di deliziose commedie i cui titoli parlano chiaro, quali Una cosa a 3 di Gianni Quinto, Pericolo di coppia di Marco Cavallaro, La vita a rate di Paolo Triestino, David Sebasti, Lydia Giordano e Elena Fazio, Carafollia di Claudio Carafoli e Ti vuoi mettere con me? L’amore al tempo delle mele con Michela Andreozzi per la regia di Paola Tiziana Cruciani.

Sul palco anche Carlo Molfese che, nelle sue Memorie di un impresario e diretto da Marco Simeoli, racconterà l’avventura del Teatro Tenda accompagnato dai video con le testimonianze di Federico Fellini, Gigi Proietti, Vittorio Gassman, Roberto Benigni,  Dario Fo, Mario Scaccia, Domenico Modugno, Eduardo De Filippo, sulle basi musicali di Nino Rota, Fiorenzo Carpi, Antonio Sinagra e Mariano Perrella.

Le donne protagoniste dell’Arte e della Storia sono una costante nella programmazione prescelta: si parte da Artemisia Gentileschi, la pittrice romana  che ha avuto l’ardire di misurarsi con Caravaggio e Rubens, a cui dà voce e corpo Alessandra Fallucchi,  per continuare con Mina, nel toccante omaggio canoro di Alessandro Fontana, Maria Callas, raccontata da Elisabetta De Vito nel ruolo della governante Bruna, Evita Péron, rivissuta in salsa tanghèra da Fatima Scialdone, e le assassine sanguinarie del romanzo di Cinzia Tani, nella drammaturgia di un cast di eccellenti autori per il progetto di Carlo Emilio Lerici collage femminile che rappresenta una tormentata visuale della realtà contemporanea

Nei giorni commemorativi di anniversari importanti, il FontanonEstate non poteva dimenticarsi del ventennale delle stragi di Capaci e di via d’Amelio con le donne di mafia, ritratti a più voci secondo la drammaturgia di Massimo Roberto Beato e la regia di Jacopo Bezzi; Jorge Amado nel centesimo anniversario della nascita con la versione romanesca e comica di Dona Flor e i suoi due mariti proposta da Claudia Campagnola; Jimi Hendrix, nel quarantennale della sua scomparsa, con un recital/concerto sulla sua vita della Roma Termini Orchestra con la voce recitante di Silvia Siravo.

La musica, dalla classica al varietà, è la costante di una serie di entusiasmanti concerti, come il Testasghemba del Germano Mazzocchetti ensemble, l’omaggio al Quartetto Cetra dei Favète Linguis, il Felici-Bum-tà di Riccardo Castagnari, l’appendice videografica di musica e danza Ipotesi Gaia di Marco Schiavoni e Gabriella Genta, lo spettacolo Amore e Musical di Simone Leonardi e Gabriella Zanchi, il recital di Maria Laura Baccarini, e l’originale performance di Gianluca Guidi in una serata tutta americana improntata a pianoforte e voce. Di rilievo anche gli appuntamenti di “FontanoneClassica”, concerti di beneficenza dedicati, in diverse serate, ad alcune importanti Associazioni Onlus. Ad inaugurare gli spazi del Fontanone sarà un doppio concerto di percussionisti (Tychiki Duo) e Gospel (St. John Singers Gospel Tour) venerdì 22 giugno.

Confermando la determinazione nella scelta eterogenea dei testi e nella costanza della quasi quotidiana rappresentazione (tranne una pausa a Ferragosto), FontanonEstate spera anche quest’anno di confermare il gradimento ottenuto da pubblico e critica, animando ed incrementando l’afosa estate romana di sempre più nuove ed interessanti proposte.

Per maggiori informazioni: www.fontanonestate.it

FontanonEstate 2012

Prezzi biglietti:
intero: 18 euro - ridotto: 12 euro
Per lo spettacolo del 9 agosto: intero 20 euro -  ridotto 15 euro

Biglietteria aperta tutti i giorni dalle 18.
Inizio spettacoli fino al 10 agosto alle ore 21:15 e dal 23 agosto al 9 settembre alle ore 21.

Info e prenotazioni:
06.5883226 - info@fontanonestate.it



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...