martedì 17 luglio 2012

Chi va con lo Zoppo... legge 'Dreamers and Dissenters' di Matteo Guarnacc



PRESENTA
 
DREAMERS & DISSENTERS
Viaggio Illustrato tra le mode degli anni Sessanta
Di Matteo Guarnaccia E Giulia Pivetta
Formato:17x23
144 pagine.
Collana Technicolor Dream”
Prezzo: Euro 25,00
ISBN:9788897637059
 
NELLE LIBRERIE TRA FINE SETTEMBRE ED I PRIMI DI OTTOBRE
 
Il nuovo volume della collana “Technicolor Dream” è in tutti i sensi un libro di “costume”.
Matteo Guarnaccia e Giulia Pivetta, raccontano i differenti stili di moda nel cruciale periodo 1960/69
Un viaggio fatto per disegni e parole (in italiano e inglese) nei diversi abbigliamenti che hanno accompagnato quelli anni
Musica, cinema, costume, spazio ogni ambito con le sue regole, i suoi codici di abbigliamento, il tutto analizzato in questo libro.
Prefazione di Renata Molho
 
Dreamers and Dissenters” è il quarto volume della serie Technicolor Dream. Una mappa di stile transtemporale, istruttiva e divertente, dove trovano posto moda e design, musica e politica, arte e cinema. Un’insolita storia del costume concentrata in un centinaio di tavole, fitte di notizie e curiosità. Una fonte particolareggiata d’ispirazione e consultazione per fashion victims, studenti d’arte, ricercatori di costume e collezionisti di vintage. Questo titolo è dedicato agli anni Sessanta, gli anni del “tutto è possibile”, visti sotto una luce nuova e intrigante. Il libro è corredato da una completa traduzione in Inglese.
 
Technicolor Dream è un progetto che – attraverso libri, laboratori, seminari ed esposizioni – si propone di trasmettere la passione per la storia del costume. Vuole riconsegnare la moda ai suoi aspetti più profondi e alla consapevolezza sociale ed artistica che le spetta, perché gli autori sono convinti che vivere la moda (e l’arte, il design, la musica) con leggerezza non significa viverla con superficialità. Volumi già pubblicati: Alphabeat (2010), Psychedelic Heroes (2010), Bob Dylan Fun Book (2011)
 
Gli autori
Matteo Guarnaccia (Milano, 1954) fi gura di riferimento della cultura visionaria contemporanea, è attivo nel campo dell’arte (mostre internazionali, installazioni alla Triennale di Milano e alla Hall of Flowers di San Francisco); della moda (Biba, Corso Como 10, Vivienne Westwood, Malo) del design (Bruno Munari, Atelier Mendini, Italo Rota & Partners, Yoox, Coin); della scrittura (saggi dedicati alle avanguardie/ controculture del Novecento); del giornalismo (Vogue, Rolling Stone, Abitare,Gap Japan, Wired, D---La Repubblica, Alias); dell’insegnamento (NABA);della curatela di mostre; della musica.
Giulia Pivetta (Portogruaro, 1984) diplomata all'Accademia di Belle Arti NABA di Milano in Fashion and Textile Design, ha iniziato il suo percorso di ricercatrice con la tesi di laurea “L’Africa come Altrove --- Traiettorie del nomadismo psichico e geografico nei Sixties”. Collabora dal 2009 con Matteo Guarnaccia al progetto “Technicolor Dream”, con cui ha partecipato alla Biennale di Venezia del 2011 presso il
Padiglione spagnolo.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...