giovedì 5 luglio 2012

Chi va con lo Zoppo... non perde il festival Estemporanea!


ESTEMPORANEA 
QUANDO
7, 14, 21 e 28 luglio 2012

ESTEMPORANEA 
DOVE
Casa Internazionale delle Donne 
(via S. Francesco di Sales 1a, Trastevere, Roma)

Estemporanea Festival nasce dalla collaborazione tra Metromorfosi Infocritica, rivista di informazione culturale a Roma e dintorni, e Beba do Samba, associazione culturale, punto di riferimento per la musica dal vivo della Capitale
Dopo il successo della prima edizione, anche quest’anno i concerti di Estemporanea si terranno presso la Casa Internazionale delle Donne, luogo simbolo per l’emancipazione femminile. Nel suo splendido  giardino  seicentesco, situato nel cuore di Trastevere, già dal tramonto sarà possibile entrare in una dimensione  intima e accogliente, magari gustando un aperitivo presso il BioBioBar, bistrot specializzato in enogastronomia  biologica, o cenando presso il ristorante Luna e l’altra.
Quest’anno, protagoniste della rassegna sono le donne: Saba Anglana (7 luglio), le artiste di Aquarela (14 luglio), Raffaella Misiti con gli Acustimantico (21 luglio ) e Giulia Ananìa (28 luglio).


Apertura: ore 19.00 – inizio concerti ore 21.30 - ingresso: euro 10

Ridotto euro 8 per i tesserati Beba do Samba, Casa Internazionale delle Donne,
per i lettori di Metromorfosi in possesso di una copia della rivista all’ingresso,
per chi presenta il biglietto da visita “Mi faccio vivo io” di Tic Edizioni,
per i titolari della tessera Carta Giovani

estemporaneafestival@gmail.com




7 luglio :: Saba Anglana
Saba Anglana è una cantautrice italo-etiope nata in Somalia impegnata, attraverso la sua musica, nel sostegno dei diritti dei più deboli in Africa. Voce e carisma incredibili, Saba presenta ad Estemporanea il suo nuovo disco Life changanyisha ("la vita ci mescola" in swahili) dedicato ad Amref, organizzazione non governativa che da cinquant’anni si occupa di salute in Africa. Life changanyisha è un percorso e un viaggio in musica tra i personaggi e i luoghi dell’Africa Orientale che l'artista evoca: memorie, visi, corpi, canti, profumi, sapori, immagini, episodi descritti e concertati per risuonare insieme. Saba presenta il suo concerto con due musicisti polistrumentisti, Cheikh Fall Tatè Nsongan, che con kora, percussioni e chitarra acustica, tessono con lei il tessuto di note e parole, suoni e voci, lingue e linguaggi, dal somalo all'amarico, dallo swahili all'inglese.

14 luglio :: Aquarela - Canzoni tra Italia e Brasile - 3a edizione
Dopo le prime due edizioni ritorna l’idea di un festival tra Mediterraneo e Brasile, migrazioni sonore di artisti e gruppi musicali tra brani inediti ed editabili italiani-brasiliani-altro in un transito atlantico tra Mediterraneo e Tropico brasiliano, tra parole, immagini e suoni, all’insegna dell’incontro e dello scambio transculturale e translinguistico perché… “la vita è l’arte dell’incontro” (Vinicius de Moraes).  La serata Aquarela, a cura di Giorgio Monari, si presenta come un vero e proprio festival all’interno di un festival. Tra gli artisti in programma:  Curandero, Estalegal, Tamanduà, Tati Valle, Zé Galia. Patrocinio dell’Ambasciata del Brasile a Roma.



21 luglio :: Acustimantico + Pane
Acustimantico nasce a Roma nell’estate del 1998 e in breve diventa un piccolo culto, rigorosamente autoprodotto, della nuova musica italiana. L’attitudine musicale “obliqua” degli Acustimantico mescola la musica d’autore italiana con le tradizioni balcaniche, la canzone colta europea ma anche il jazz, l’avanguardia, il pop meno ortodosso, la consapevolezza sociale. Raffaella Misiti (voce), Stefano Scatozza (chitarra, musiche), Marcello Duranti (fiati), Salvatore De Seta (batteria e percussioni) e Danilo Selvaggi (testi) presentano ad Estemporanea il nuovo disco Tempo di Passaggio. Apre la serata Pane, uno dei gruppi più interessanti della scena nazionale, tra canzone d’autore e sperimentazione. Tanti gioielli nell’ultimo disco Orsa Maggiore.


28 luglio :: Giulia Ananìa + Curandero
Cantautrice e poetessa, compositrice e paroliera. La passione musicale di Giulia proviene da un amore smisurato per la voce e lo spirito di Gabriella Ferri, per la musica popolare italiana, per il punk '77 e la scena new folk indipendente internazionale. Queste realtà opposte si incontrano in canzoni dalle melodie dirette con una vena istintiva, grezza e rock ma talvolta caratterizzata da sfumature più acustiche, trasognate e melanconiche. Dopo dieci anni di concerti, canzoni, passioni quest' anno è stata protagonista sul palco del teatro Ariston con la canzone La mail che non ti ho scritto. Ad Estemporanea presenta il suo esordio discografico Giulia Ananìa. Attesi sul palco di Estemporanea vari ospiti speciali. Apre la serata Emanuele Caputo Curandero con le sue canzoni trasognate, con il cuore a S. Lorenzo e l'anima a Bahia.





“IL SOLE È TORNATO”

Casa Internazionale delle Donne (via S. Francesco di Sales 1a, Trastevere, Roma)

Apertura: ore 19.00 – inizio concerti ore 21.30 - Prezzo: euro 10

Ridotto euro 8 per i tesserati Beba do Samba, Casa Internazionale delle Donne,
per i lettori di Metromorfosi in possesso di una copia della rivista all’ingresso,
per chi presenta il biglietto da visita “Mi faccio vivo io” di Tic Edizioni,
per i titolari della tessera Carta Giovani

estemporaneafestival@gmail.com



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...