mercoledì 15 agosto 2012

Chi va con lo Zoppo... non perde il workshop di Domenico Cornacchione a Casacalenda

Dopo aver partecipato alle collettive di scultura a Palombara Sabina (Roma) nella splendida cornice del Castello Savelli, e a Tivoli (Roma) all'interno della Villa Gragoriana, il giovane scultore molisano Domenico Cornacchione torna ad esporre nel suo Molise.
Dal  17 al 20 Agosto lo troveremo impegnato nella realizzazione di un work shop a Casacalenda (CB) in Contrada Monte nella parte alta del paese. L'artista realizzerà due sculture che resteranno in esposizione all'aperto e gratuitamente fino a fine settembre. Sarà possibile, durante il work shop, incontrare l'artista e vedere tutte le fasi di realizzazione delle opere. Caratteristica della sua ricerca artistica è quella di utilizzare, per le sue sculture, materiali che rimandano ad un mondo contadino contaminato da uno sviluppo industriale incontrastato: lamiere in ferro, blocchi di pietra grezza, cemento, balle di fieno ... Proprio le balle di fieno saranno protagoniste delle due opere che Cornacchione realizzerà per questo evento patrocinato dal Comune di Casacalenda (CB).

Cornacchione è nato a Larino il 11/05/1984, vive a Roma, si accosta inizialmente al fumetto e realizza le proprie opere con l’associazione culturale COSEdaPAZ che contribuisce a fondare nel 2006 e di cui attualmente è il presidente. Realizza nel 2007 dei dipinti murali per il progetto di riqualificazione della palazzina liberty in Via Corso Roma a Casacalenda (CB). Dal 2005 al 2006 pubblica le sue vignette satiriche su diversi quotidiani locali, occupazione che saltuariamente porterà avanti fino al 2009.
L’incontro con il regista Massimo De Vita lo avvicina al teatro, lo porta a Milano, al Teatro Officina, e poi di nuovo nel suo Molise, dove cura le scenografie dello spettacolo teatrale E IO PROTESTO e partecipa come attore nello spettacolo teatrale S-LEGAMI che indaga la problematica della tossicodipendenza. Inizia qui il suo impegno sociale, in particolare si occupa di malattia mentale. Dal contatto con questo mondo vengono fuori diversi lavori pittorici e soprattutto lo spettacolo teatrale IO SONO GLI ALTRI con la regia di Massimo De Vita realizzato grazie alla Coop. Sociale Nardacchione. Nel 2010 inizia la collaborazione con KALENARTE e cura il restauro dell’opera di Tonino D’Erme “la cromoscala”. Sempre nel 2010 gli viene affidata la realizzazione di una scultura da collocare nei giardini del nuovo plesso scolastico di Casacalenda CB. In collaborazione con la Regione Molise, nel 2010, pubblica il fumetto dal titolo “il mare in mezzo”. Nel 2012 partecipa alle collettive di scultura ”Coesione” al Castello Savelli di Palombara Sabina (Roma) e a “DIsegno in segno” nella Villa Gregoriana a Tivoli (Roma).

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...