martedì 17 SETTEMBRE 2013
Il PAN – PALAZZO DELLE ARTI NAPOLI
ospita la presentazione ufficiale di
Silenzio Cantatore
Un progetto di Napoli per Napoli

Il nuovo album di uno dei più grandi protagonisti
della canzone napoletana e Italiana
FAUSTO CIGLIANO
con
GABRIELLA PASCALE Ensemble
[Polosud Records || 2013]
 
Appuntamento con un Maestro della Canzone Napoletana, uno dei più amati protagonisti della Storia della melodia partenopea: FAUSTO CIGLIANO sarà, infatti, protagonista - accompagnato con il Gabriella Pascale Ensemble - di uno showcase ospitato negli spazi dell’Atrio del PAN - Palazzo delle Arti di Napoli, in Via Dei Mille.

martedì 17 settembre 2013 [dalle ore 18.00], il chitarrista/cantante presenterà il suo nuovo album, intitolato SILENZIO CANTATORE – Un Progetto di Napoli per Napoli [Polosud Records, 2013] è verrà affiancato dall’ensemble guidato da Gabriella Pascale (voce): Ninni Pascale ed Ettore Sciarra alle chitarre, Michele Signore al violino e al mandoloncello, Vittorio Pepe al basso e Pasquale De Paola alla batteria.
 
La presentazione gode del Patrocinio Morale del Comune di Napoli ed è co-organizzato con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli e del PAN – Palazzo delle Arti Napoli e, per il suo valore culturale e sociale, è stato inserito nel programma ufficiale dell’ESTATE A NAPOLI 2013.
Il lavoro discografico è, infatti, arricchito da un elemento che lo rende davvero unico: il 50% degli incassi ricavati dalle vendite del CD sarà devoluto al PAN per l’acquisto di un elevatore che renderà accessibile ai disabili la visita del piano ammezzato del Palazzo delle Arti di Napoli. Ecco perché è stato scelto il sottotitolo “Un progetto di Napoli per Napoli”.
 
Lo showcase sarà introdotto dal giornalista Michelangelo Iossa e arricchito dagli interventi di Federico Vacalebre, critico musicale de IL MATTINO, e di Ninni Pascale della Polosud Records (www.polosud.com), etichetta che dal 1999 ad oggi pubblica i lavori di Cigliano [Teatro nella canzone napoletana, ...e adesso slow!, L’oro di Napoli, L’oro di Napoli – volume II].
 
Il CD Silenzio Cantatore contiene alcune canzoni che hanno fatto la storia della musica napoletana ma anche significative novità degli ultimi anni: “proprio Gabriella ed il suo ensemble mi hanno fatto scoprire canzoni napoletane attuali, ma assolutamente degne di affiancare i vecchi classici” - afferma Cigliano - “e questo disco è un bel mix di canzoni vecchie e nuove: I’ Te Vurria Vasà, Passione, Maruzzella, ma anche Gramigna degli Almamegretta o ‘Stu Criato di Enzo Gragnaniello”.
 
 
 
 
FAUSTO CIGLIANO || note biografiche
 
Nato a Napoli, Fausto Cigliano si impose all’attenzione del grande pubblico televisivo, partecipando al Festival della Canzone Napoletana negli Anni Cinquanta. Successivamente ne vinse l’edizione del 1959 con la canzone “Sarrà chi sa”. Ma la passione per la musica era nata qualche anno prima, quando Fausto, che apparteneva a una numerosa famiglia, ricevette in regalo una chitarra da un suo compagno di scuola. Ed è proprio la chitarra ad essere la costante del suo rapporto col mondo della musica “leggera” italiana.
Esaurita la stagione dei Festival [Sanremo 1961 e Sanremo 1964 (con la leggendaria canzone “E se domani”)] Cigliano riprese a studiare lo strumento sotto la guida del Maestro Mario Gangi e, nel 1976, si diplomò al Conservatorio di Santa Cecilia in Roma. Il contatto con le discipline musicali risvegliò nell’artista il gusto per la ricerca che era inevitabilmente orientata verso le tradizioni musicali della sua città, Napoli. Conseguenza di queste speciali attenzioni sono le incisioni realizzate in concerto con Mario Gangi ("Napoli Concerto") e il repertorio dei concerti tenuti in Italia e nel mondo che copre l’intera evoluzione del “fenomeno” canzone napoletana. Negli anni ‘50 partecipò ai film "Classe di ferro" (Turi Vasile), "Guardia, ladro e cameriera" (Steno), "Ragazzi della marina" (De Robertis) e "Cerasella".
Cigliano è autore delle canzoni "Ossessione ‘70", "Napule mia", "Nella mia città", "Ventata nova", "Scena muta", "E t’aggia perdere", "Pucundria" e numerose altre. Ha composto poi la colonna sonora dello sceneggiato in sessanta puntate "Camilla". Nell’Antologia della canzone napoletana (De Agostini) è uscita la ristampa (CD e audiocassette) di "Tempo d’ammore", poesia e canzoni con A. Mille, e una monografia comprendente brani registrati in varie epoche. Ha partecipato, eseguendo musiche proprie per chitarra sola, alla colonna sonora del film di Michelangelo Antonioni "Identificazione di una donna".
Nel 1999 è stato pubblicato il CD "Teatro nella canzone napoletana" edito dalla Polosud Records che raccoglie tredici canzoni di indimenticabili artisti teatrali (da Totò a Pupella Maggio, da Eduardo e Peppino De Filippo ad Angela Pagani, da Raffaele Viviani a Nino Taranto) interpretate dallo stesso Cigliano, accompagnato alla chitarra dal Maestro Mario Gangi.
Nel 2002 esce sempre per la Polosud "...e adesso slow!" dove Fausto Cigliano traduce in napoletano e reinterpreta a suo modo, alcuni classici americani degli anni '40 e '50, resi famosi, all'epoca, dal grande Nat King Cole.
Nel marzo del 2004, viene pubblicato "L’oro di Napoli", una raccolta di classici napoletani con qualche omaggio ad autori contemporanei, quali: Sergio Bruni (“Carmela”) e Claudio Mattone (“’A città ‘e Pulecenella”). Il disco è interamente suonato - voce e chitarra - da Fausto Cigliano ed è arricchito, in alcuni brani, dagli archi di Rino Alfieri e dal background vocal di Gabriella Pascale.
Martedì 17 settembre 2013, alle ore 18.00, verrà presentato il suo nuovo lavoro discografico prodotto dalla Polosud Records: Silenzio Cantatore – Un Progetto di Napoli per Napoli.
 
 
MARTEDì 17 settembre 2013 || ore 18.00
Atrio del PAN - Palazzo delle Arti Napoli
Via dei Mille, 60 | Napoli
 
ufficio stampa
Michelangelo Comunicazione
338.8545610