mercoledì 9 ottobre 2013

Chi va con lo Zoppo... non perde Fraktus al Road To Ruins Film Festival!

AUDITORIUM DEL GOETHE-INSTITUT
Via Savoia 15, Roma

ROAD TO RUINS FILM FESTIVAL – Suoni e Visioni del Rock torna per annunciare la sua terza edizione. Nato come festival rock internazionale, il festival, dal 2011 ha cambiato pelle, ampliando la sua prospettiva al cinema e alla documentaristica musicale ma mantenendo comunque l’originaria vocazione dedicata alla musica live. Nel 2012 il festival si è svolto al Nuovo Cinema Aquila con anteprime assolute come This Ain’t California e The Samba Within Me. Ha ospitato nomi eccellenti quali il cantautore canadese Spookey Ruben, il grande Freak Antoni, il regista pakistano-canadese Omar Majeed, lo sperimentalista Virgilio Villoresi, il produttore tedesco Michael Schöbel e Stefano Disegni (in occasione del ritorno dello Scrondo).
Grazie alla preziosa collaborazione del GOETHE-INSTITUT Rom, con il quale il festival collabora sin dal 2011, verranno presentate due superlative anteprime, per preannunciare un ampio focus sulla cinematografia “rock” tedesca che si terrà nel corso della prossima primavera presso il Nuovo Cinema Aquila di Roma.

Giovedì 10 Ottobre 2013 ore 19.30 @ Auditorium del Goethe-Institut Via Savoia 15, Roma
FRAKTUS (Germania, 2012, 92' – versione originale sott.li italiani) di Lars Jessen – ingresso gratuito
(La proiezione delle 20.30 sarà preceduta da un DJ set a tema)
La storia dei veri pionieri della techno, i Fraktus. Da Westbam a Scooter, da Blixa Bargeld a Dieter Meier, la scena musicale tedesca è unanime: i migliori sono stati loro. Hanno anticipato lo stile, la rivoluzione sonora, la tecnologia. Ma oggi, a distanza di trent’anni, quel gruppo resta soltanto un mito. Nonostante lo strepitoso successo ottenuto negli anni Ottanta con il loro travolgente electro pop ed il seguito internazionale, il trio è scomparso nel nulla ed è noto soltanto ad intenditori e maniaci. Chi sono oggi i Fraktus? Dove e come vivono? Saranno pronti ad un clamoroso ritorno? A cercare risposte tra Amburgo, Brunsbüttel ed Ibiza, ci pensa il produttore Roger Dettner: la storia del pop sarà riscritta per sempre. Anteprima italiana

Giovedì 24 Ottobre 2013 ore 20.30 @ Auditorium del Goethe-Institut Via Savoia 15, Roma
EIN TRAUM IN ERDBEERFOLIE (COMRADE COUTURE) (Germania, 2008, 84' – versione originale sott.li italiani) di Marco Wilms – ingresso gratuito
Appassionante ricostruzione del fenomeno “Chic, Charmant und Dauerhaft”, griffe della stilista Sabine von Oettingen nata nella ex Berlino Est. La natura non convenzionale e anticonformista di coloro che facevano parte di questa maison causò negli anni Ottanta una certa agitazione, proprio come la moda stravagante proposta. Le sfilate avvenivano nei soggiorni di privati cittadini o all’interno di chiese: con le scarse risorse a disposizione nella ex DDR, la creatività del brand diede luogo ad un vero e proprio movimento underground. Il fine era provocare e dare nell’occhio per conquistare un pezzo di libertà individuale e creare un distacco dalle restrizioni e dalle severe regole del sistema socialista. Una vicenda unica, ricostruita dall’ex modello Marco Wilms con l’ausilio di fotografie, filmati d’archivio e commenti delle persone allora coinvolte come designer, fotografi e stilisti. Anteprima italiana

Info: +39 06 8440051
cineteca@rom.goethe.org – info@roadtoruins.it

www.goethe.de/roma – www.roadtoruins.it

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...