mercoledì 29 gennaio 2014

Chi va con lo Zoppo... ascolta 'Le ver dans le fruit', il nuovo album dei Nemo

Senza clamori, senza grandi campagne mediatiche, ma affidandosi soltanto alle proprie capacità e a una sequenza di dischi in crescendo, i Nemo sono diventati una delle più interessanti realtà del prog-rock europeo. La band francese ha progressivamente affinato la propria cifra stilistica, superando la derivazione Marillion e puntando sempre di più a un art-rock moderno, sontuoso e accattivante. Dopo il compatto "R€volu$ion", il quartetto sfodera addirittura un doppio album, il proprio lavoro più ambizioso.

Inevitabilmente un concept (dedicato all'eterno conflitto tra ordine e libertà, alle manipolazioni e ai condizionamenti subiti dai singoli), "Le ver dans le fruit" è un lavoro ben organizzato che congiunge diverse anime: l'estrazione new prog, le marcate spinte hard e la cura per l'arrangiamento lussureggiante alla Pink Floyd sono le componenti che i Nemo tengono in equilibrio con abilità, complice la notevole ispirazione del leader Jean Pierre Louveton, chitarrista e vocalist mai così presente, firmatario della stragrande maggioranza dei brani.

Un doppio album significa una vicenda sviluppata in diversi pezzi, naturalmente legati tra loro da una linea narrativa e da una omogeneità sonora che esplodono nella suite finale "Arma diania". "Trojan", "Milgram 1960" e "Allah Deus" sono i brani-chiave dalla fisicità più che evidente, "Un pied dans la tombe" e "Triste fable" rincorrono il neo prog familiare ai Nemo, caratterizzati da una maggiore semplificazione ma anche dal frequente ingresso di riff, componente spesso assente dal linguaggio sinfonico. Solitamente a proprio agio con un sound corposo e ben sostenuto, i Nemo si impadroniscono anche di dinamiche hard (ad es. certe soluzioni di "A la lune" non dispiacerebbero ai fan dei Deep Purple) e scegliendo il francese imprimono ai pezzi una personalità ben definita.

Un'eccellente opera a tinte fosche sulla contemporaneità, destinata anche a un pubblico lontano dall'area prog, priva di sforzi innovativi ma onesta nelle intenzioni. Nemo promossi a pieni voti anche stavolta.


D.Z.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...