lunedì 13 ottobre 2014

Chi va con lo Zoppo... festeggia con i Sursumcorda il premio di Metricamente Corto!

'Mokusatsu' di Nour Gharbi vince il premio 'migliore colonna sonora' al Trebaseleghe Film Festival: musiche composte dai Sursumcorda con il pianista francese Jean-Louis Bachelet
I Sursumcorda premiati a Metricamente Corto!


Metricamente Corto 2014
premia
Mokusatsu di Nour Gharbi:
per la migliore colonna sonora 
(Sursumcorda e Jean-Louis Bachelet)



"La colonna sonora che accompagna le scene di questo film, attraverso sonorità semplici ma molto intense, alternate ad un uso espressivo del silenzio, accresce l’effetto di struggimento che pervade la visione della pellicola". Questa la motivazione con la quale la giuria, presieduta dal prof. Fabrizio Borin (titolare della cattedra di Cinema dell'Università Ca' Foscari di Venezia), ha assegnato il premio 'Migliore Colonna Sonora' aiSursumcorda e a Jean-Louis Bachelet, autori delle musiche di Mokusatsu, diretto da Nour Gharbi.

Il connubio musica-cinema per i Sursumcorda continua a offrire grandi spunti di suggestione e ispirazione, ma anche premi prestigiosi: è il caso di quest'ultimo, assegnato dalla giuria di Metricamente Corto – Trebaseleghe Film Festival, giunto alla sua terza edizione. La musica realizzata dai Sursumcorda per Mokusatsu si compone di due brani - Mokusatsu Il Canto di Keiko - ed è in parte ispirata alle atmosfere di Musica d'acqua: "Comporre una musica che si adattasse come un guanto alle splendide immagini e alla grande espressività degli attori - dichiarano i Sursumcorda - è stato molto stimolante; in particolare, con Il canto di Keiko abbiamo cercato di condensare in un minuto il dramma, la sensibilità e la dolcezza della protagonista. Questo premio ci dà molta soddisfazione vista anche la presenza di numerosi corti arrivati da tutto il mondo. Il lavoro di Nour Gharbi è una perfetta espressione concettuale della cultura nipponica che vede come bravissimi protagonisti Jun Ichikawa e Yoon C. Joyce".

Nour Gharbi dichiara: “Sono molto soddisfatto della musica concepita dai Sursumcorda e Jean-Louis: enfatizza con grande accuratezza le immagini, è piena di sfumature ed esprime l’afflizione, la solitudine e l’amore in modo sia sottile che lirico. Esser riuscito a tradurre con la musica quello che volevo esprimere è già di per sé una grande vittoria”. Grazie al proprio stile e alla grande flessibilità delle composizioni, i Sursumcorda hanno ottenuto cinque premi per la migliore colonna sonora in poco più di due anni, e proprio in questi giorni stanno componendo la colonna sonora del lungometraggio Il mio Giorno di Stefano Usardi, con protagonista Sergio Fiorentini (voce italiana di Mel Brooks, Gene Hackman e Benny Hill) la cui uscita è prevista nei prossimi mesi.

Info:

Sursumcorda: 

Metricamente Corto Festival: 

Synpress44 Ufficio stampa:

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...